19 Marzo 2019
SEMINARI DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DELLA CRISI D’IMPRESA
percorso: Home

Il Diritto dell’impresa Prevenzione e Gestione della Crisi

I. IL DIRITTO DELL’IMPRESA OGGI PREVENZIONE E GESTIONE DELLA CRISI


I. IL DIRITTO DELL’IMPRESA OGGI PREVENZIONE E GESTIONE DELLA CRISI

giovedì 23 novembre 2017

dalle ore 14.30 alle ore 18.30
(registrazione partecipanti dalle ore 14.15)

Sala Conferenze Marco Biagi - Piazza De’ Calderini 2/2 - Bologna


Introduzione e saluti istituzionali:

• Dott. Francesco Maria Caruso Presidente del Tribunale di Bologna
• Dott. Fabio Florini Presidente della Sezione Fallimentare del Tribunale di Bologna e
Presidente del Tribunale delle Imprese
• Dott. Alessandro Bonazzi Presidente dell’Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti
Contabili di Bologna
• Avv. Stefano Dalla Verità Direttore della Fondazione Forense Bolognese e Avvocato in Bologna
• Dott. Marco Ori Presidente dell’Associazione dei Curatori e dei CTU del Tribunale di
Bologna e Commercialista in Bologna

Lo scenario attuale, dopo dieci anni di crisi e di riforme: nuovi settori e nuovi mercati. Riflessioni a margine dell’approvazione della delega per la riforma della legge fallimentare, approvata dal Senato l’11.10.2017

Ne discutono:

• Dott. Fabio Florini Presidente della Sezione Fallimentare del Tribunale di Bologna e
Presidente del Tribunale delle Imprese di Bologna
• Giudice delegato della
Sezione fallimentare di Bologna
• Prof. Avv. Danilo Galletti Ordinario di Diritto Commerciale all’Università di Trento componente
della Commissione Rordorf per la elaborazione di proposte di riforma delle procedure concorsuali
• Prof. Marco Maria Mattei Professore associato di economia aziendale all’Università di Bologna
• Dott. Andrea Ferri Consigliere Delegato alle Commissioni di Studio dell’Area “Giudiziale”
dell’ODCEC di Bologna

Dimensione: 447,64 KB
II. LE MISURE DI PREVENZIONE E DI ALLERTA DELLA CRISI: IL PIANO DI RISANAMENTO


II. LE MISURE DI PREVENZIONE E DI ALLERTA DELLA CRISI:
IL PIANO DI RISANAMENTO
In corso di verifica materie gruppo A.1.16, A.3.11 programma MEF 2017
Formazione Revisori Legali

venerdì 01 dicembre 2017

dalle ore 14.30 alle ore 18.30
(registrazione partecipanti dalle ore 14.15)

Sala Conferenze Marco Biagi - Piazza De’ Calderini 2/2 - Bologna


Coordina e modera:

• Dott. Marco Vinicio Susanna - Consigliere Delegato alle Commissioni di Studio dell’Area “Finanza” dell’ODCEC di Bologna

Relazioni e Relatori:

• Prof. Alessandro Danovi - Professore Associato di Economia e Gestione delle Imprese dell’Università di Bergamo

- I concordati preventivi del Tribunale di Milano
alcuni dati nazionali e campione del Tribunale di Milano; caratteristiche delle imprese in concordato: evidenze empiriche; diagnosi della crisi e tipologie di piano; interazione tra l’attestatore ed il commissario giudiziale

• Prof. Alberto Tron - Dottore Commercialista, Revisore Legale, Docente incaricato di revisione aziendale presso l’Università di Pisa

- L’importanza del working capital optimization e del cash flow management nelle imprese in crisi
correlazione tra flussi finanziari e performance economiche; fondamentale ruolo del working capital management nelle imprese in crisi; necessario spostamento del focus dalla gestione reddituale a quella patrimoniale; fattori che influenzano il capitale circolante; misurazione del capitale circolante e della posizione finanziaria netta; valutazione della performance aziendale

• Dott. Andrea Panizza - Advisor e Revisore Legale, Docente incaricato nel corso di Strategia e politica aziendale presso l’Università di Ferrara

- La fattibilità del piano: valutazioni a supporto della redazione del piano
attività propedeutiche alla elaborazione del piano; il piano come strumento di pianificazione strategica; valutazioni delle ipotesi strategiche; valutazioni delle modalità di attuazione; coerenza come presupposto della fattibilità

• Dott. Gilberto Montecchi - Dottore Commercialista e Revisore Legale in Modena

- Il professionista attestatore
requisiti professionali e di indipendenza, nomina e accettazione; best practice; veridicità dei dati aziendali; fattibilità del piano; attuabilità dell’accordo; funzionalità della prosecuzione dell’attività d’impresa al miglior soddisfacimento dei creditori nel concordato con continuità aziendale; le attestazioni “speciali”

Dott. Bruno Bartoli – Dottore Commercialista e Revisore Legale in Reggio Emilia
- La “Raccomandazione della Commissione Europea”
del 12/04/’14 e la “Proposta di Direttiva UE” del 22/11/’16 in tema di crisi e ristrutturazione d’impresa.
- Il delicato rapporto nella gestione della crisi fra il Team di Professionisti al proprio interno e con l’Imprenditore
“cliente”, la Compagine sociale, le Relazioni sindacali, i Creditori terzi, i Mezzi d’informazione ed i Clienti.
Dimensione: 1,56 MB
Dimensione: 3,18 MB
III. LA SCELTA DEGLI STRUMENTI DI RISOLUZIONE DELLA CRISI


III. LA SCELTA DEGLI STRUMENTI
DI RISOLUZIONE DELLA CRISI

giovedì 11 gennaio 2018

dalle ore 14.30 alle ore 18.30
(registrazione partecipanti dalle ore 14.15)

Sala Conferenze Marco Biagi - Piazza De’ Calderini 2/2 - Bologna





Coordina e modera:

• Prof.ssa Federica Pasquariello - Professore Associato di diritto commerciale nell’Università di Verona

Relazioni e Relatori:

• Dott. Roberto Fontana - Sostituto Procuratore della Repubblica al Tribunale di Piacenza

- Emersione tempestiva della crisi tra opportunità e rischi


• Prof. Bruno Inzitari - Professore Ordinario di diritto privato nell’Università di Milano Bicocca

- Gli accordi di ristrutturazione del debito


• Dott. Alessandro Servadei - Presidente della Commissione di Studi “Sintomi della Crisi di Impresa, ruolo del Professionista” dell’ODCEC di Bologna

- La procedura di allerta per l’emersione tempestiva della crisi e la scelta dello strumento

• Prof. Avv. Antonio Rossi - Professore associato di diritto commerciale nell’Università di Bologna

- I piani alla prova dei fatti

• Prof. Avv. Pier Danilo Beltrani - Professore Associato di diritto commerciale nell’Università di Parma e Avvocato in Milano

- I criteri per la selezione dello strumento più idoneo alla gestione della situazione di crisi

IV. GLI STRUMENTI DEL DIRITTO SOCIETARIO NELLA PROSPETTIVA DI PREVENZIONE E SUPERAMENTO DELLA CRISI DA PASSAGGIO GENERAZIONALE


IV. GLI STRUMENTI DEL DIRITTO SOCIETARIO NELLA PROSPETTIVA DI PREVENZIONE
E SUPERAMENTO DELLA CRISI
DA PASSAGGIO GENERAZIONALE






venerdì 19 gennaio 2018

dalle ore 14.30 alle ore 18.30
(registrazione partecipanti dalle ore 14.15)

Sala Conferenze Marco Biagi - Piazza De’ Calderini 2/2 - Bologna



Coordina e modera:

• Dott. Guido Federico - Consigliere di Cassazione

Relazioni e Relatori:

• Prof. Francesco Vella - Professore ordinario di diritto commerciale nell’Università di Bologna

- L’autonomia privata quale strumento di soluzione della crisi
- Le modificazioni dello statuto prodromiche alla prevenzione e alla gestione della crisi


• Prof. Avv. Edgardo Ricciardiello - Avvocato del foro di Bologna, abilitazione nazionale a Professore Associato di Diritto Commerciale e Professore a contratto nell’Università di Bologna

- La Co-vendita quale strumento contrattuale per dirimere i contrasti tra la share-holder
- Qualificazione e tipologie: clausole drag-along, tag-along e bring-along
- Finalità economiche fra esigenze di liquidità e funzione di riequilibrio fra maggioranza e minoranza


• Notaio Rita Merone - Notaio in Bologna

- Il passaggio generazionale e la successione nelle società di capitali: possibili modalità operative, prassi ed orientamenti, per prevenire o dirimere temporaneamente i contrasti successori, nell’ottica della continuità aziendale

• Prof. Avv. Marco Martino - Ricercatore di diritto privato nell’Università di Bologna, membro ABF Bologna

- Clausole di covendita totali e proporzionali tra exit e riduzione dell’investimento; presupposti di validità e ragioni di valorizzazione delle partecipazioni “trascinabili”; divieto di patto leonino e ambito di operatività

• Prof. Sido Bonfatti - Professore ordinario in diritto bancario nell’università Modena

- Gli strumenti di protezione del patrimonio: revocabilità degli atti e relativi aspetti processualistici

V. LE RESPONSABILITA’ PROFESSIONALI DEGLI ATTORI DELLA CRISI

V. LE RESPONSABILITA’
PROFESSIONALI DEGLI
ATTORI DELLA CRISI
In corso di verifica materie gruppo A.1.16, A.3.11 programma MEF 2017
Formazione Revisori Legali





venerdì 26 gennaio 2018
dalle ore 14.30 alle ore 18.30
(registrazione partecipanti dalle ore 14.15)

Sala Conferenze Marco Biagi - Piazza De’ Calderini 2/2 - Bologna


Coordina e modera:
• Avv. Stefano Dalla Verità - Direttore della Fondazione Forense Bolognese e Avvocato in Bologna
Relazioni e Relatori:
• Dott. Giuseppe Limitone - Giudice al Tribunale di Vicenza; componente della commissione Rordorf per la elaborazione di proposte di riforma delle procedure concorsuali

- Il ruolo riformato del curatore alla luce della legge 132/2015: efficienza e tempestività quale fondamento dell’attività professionale annunciata nel programma di liquidazione
- Commissario Giudiziale: la difficile convivenza ed il perimetro di autonomia col commissario liquidatore ed il liquidatore volontario – difformità operative nel rispetto dei ruoli professionali
- La responsabilità del gestore della crisi da sovraindebitamento
• Dott.ssa Enrica Piacquaddio - Consigliere Delegato alle Commissioni di Studio dell’Area “Giudiziale” dell’ODCEC di Bologna

- La responsabilità dell’organo di controllo, dell’Advisor e dell’attestatore nella redazione del piano di risanamento.
- L’Advisor redattore del piano di risanamento: l’engagement letter e le assunzioni di responsabilità rispetto all’operato degli amministratori
- L’attestatore: un presidio alla legalità nel piano di risanamento – indipendenza professionale nei confronti del debitore e dell’Advisor redattore del piano
• Dott. Alberto Fioritti - Dottore Commercialista e Revisore legale in Bologna

- La responsabilità del revisore legale - il Dottore commercialista perito ed esperto ai sensi degli artt. 2343 e 2501 sexies c.c.: le operazioni straordinarie prodromiche alle ristrutturazioni - la quantificazione del danno per aver fornito stime e valutazioni errate ai creditori ed agli sthakeholders; responsabilità nei conferimenti e nelle fusioni dell’esperto dottore commercialista ex artt. 2343, 2501 sexies c.c.; responsabilità per colpa professionale ex art. 2043 c.c. e
• Avv. Giovanni Facci - Avvocato in Bologna e docente di diritto civile nell’Università di Bologna

- Coperture assicurative e responsabilità del professionista – la chiamata in causa della Compagnia
- La polizza della responsabilità civile - scrutinio di meritevolezza di tutela della clausola claims made dopo Cass. sez. un. 9140/2016 - la successione di polizze nel tempo, i fatti noti e l´eccezione di inoperatività della garanzia - Gli obblighi di informazione dell´assicurato - Le polizze non adeguate - La nuova direttiva sulla distribuzione assicurativa (dir. 2016/97/Ue c.d. IDD) e la responsabilità dell´assicuratore.

Dimensione: 723,63 KB
Dimensione: 1,08 MB
VI. IL DECLINO DELLA PAR CONDICIO CREDITORUM ED IL DEPOTENZIAMENTO DELLE AZIONI REVOCATORIE



VI. IL DECLINO DELLA PAR CONDICIO CREDITORUM ED IL DEPOTENZIAMENTO DELLE AZIONI REVOCATORIE



venerdì 02 febbraio 2018

dalle ore 14.30 alle ore 18.30
(registrazione partecipanti dalle ore 14.15)

Sala Conferenze Marco Biagi - Piazza De’ Calderini 2/2 - Bologna



Coordina e modera:

• Prof. Avv. Luigi Balestra - Professore ordinario di diritto civile nell’Università di Bologna

Relazioni e Relatori:

• Prof. Avv. Massimo Fabiani - Professore ordinario di diritto commerciale nell’Università del Molise

- La par condicio creditorum: principio generale o regola tendenziale?

• Dott. Alessandro Farolfi - Giudice delegato al Tribunale di Ravenna responsabile della formazione decentrata Scuola Superiore di Magistratura

- La deroga alla par condicio mediante nuove forme di garanzia auto esecutive: “pegno non possessorio e patto marciano”


• Dott. Bruno Conca - Giudice delegato Tribunale di Torino

- Il c.d. depotenziamento delle azioni revocatorie fallimentari


• Prof. Avv. Francesco Macario - Professore ordinario di diritto privato comparato nell’Università di Roma III

- Le classi nel concordato: superamento dell’art. 2741 c.c.?

• Dott.ssa Barbara Vacca - Giudice delegato Tribunale di Forlì

- Le prededuzioni

• Dott. Sergio Rossetti - Giudice delegato alla sezione fallimentare del Tribunale di Milano

- Pagamenti preferenziali tra azione revocatoria e azione di responsabilità

VII. “AUTORICICLAGGIO”, REATI TRIBUTARI, SEQUESTRO PREVENTIVO FINALIZZATO ALLA CONFISCA

VII. “AUTORICICLAGGIO”, REATI TRIBUTARI, SEQUESTRO PREVENTIVO FINALIZZATO ALLA CONFISCA
In corso di verifica materie gruppo C.2.23 programma MEF 2017
Formazione Revisori Legali





venerdì 09 febbraio 2018

dalle ore 14.30 alle ore 18.30
(registrazione partecipanti dalle ore 14.15)

Sala Conferenze Marco Biagi - Piazza De’ Calderini 2/2 - Bologna




Coordina e modera:

• Dott.ssa Enrica Piacquaddio - Consigliere Delegato alle Commissioni di Studio dell’Area “Giudiziale” dell’ODCEC di Bologna

Relazioni e Relatori:

• Prof. Filippo Sgubbi - Professore ordinario di diritto penale commerciale nell’università di Bologna

- La nozione di riciclaggio in ambito penale ed in ambito amministrativo; “autoriciclaggio” e reati tributari; rilevanza penale delle c.d. frodi carosello in materia di IVA; riflessi penali delle principali contestazioni di fiscalità internazionale: transfer pricing, esterovestizione, costi black list, controlled foreign companies (CFC) e stabiliti organizzazioni

• Avv. Gianluigi Lebro - Avvocato in Bologna

- Il Concorso nel reato tributario da parte del professionista
- Il principio di specialità: rapporto tra delitti fiscali e altre fattispecie di reato; reati tributari e impresa: l’individuazione dell’autore del reato e l’efficacia della delega di funzioni

• Avv. Antonella Rimondi - Avvocato in Bologna

- I Rapporti tra sistema sanzionatorio penale e amministrativo; le misure cautelari; rilevanza degli istituti della messa alla prova e della particolare tenuità del fatto
- Sequestro preventivo finalizzato alla confisca e reati tributari; la confisca di cui al D.Lgs. 29/10/2016, n. 202 in attuazione della Direttiva n. 2014/42/UE

• Prof. Tommaso Guerini - Professore a contratto nell’Università di Bologna

- Evoluzione del sistema penale tributario in Italia; la riforma operata dal D.Lgs. n. 158/2015; profili generali dei reati tributari ex D.Lgs. n.74/2000

VIII. LA RESPONSABILITA’ DA REATO DELLE SOCIETA’ E DEGLI ENTI (D.lg. n.231/2001): PROFILI SOSTANZIALI E PROCESSUALI


VIII. LA RESPONSABILITA’ DA REATO DELLE SOCIETA’ E DEGLI ENTI (D.lg. n.231/2001):
PROFILI SOSTANZIALI E PROCESSUALI
In corso di verifica materie gruppo A.1.15 programma MEF 2017
Formazione Revisori Legali




venerdì 16 febbraio 2018

dalle ore 14.30 alle ore 18.30
(registrazione partecipanti dalle ore 14.15)

Sala Conferenze Marco Biagi - Piazza De’ Calderini 2/2 - Bologna


Coordina e modera:
• Avv. Pietro Gianpaolo - Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Bologna

Relazioni e Relatori:
• Prof. Avv. Nicola Mazzacuva - Professore ordinario di diritto penale commerciale nell’Università di Bologna

- Contenuti tipici del Modello e modalità di elaborazione; rapporto tra Modello e processi, procedure e policy: un problema di coordinamento o di sovrapposizione necessaria; il Codice Etico; Modello 231 nei Gruppi: soluzioni organizzative e casi pratici; adozione, aggiornamento e manutenzione del Modello: il ruolo dell’OdV e la responsabilità degli Organi aziendali

• Dott. Michele Martorelli - Sostituto procuratore Tribunale di Bologna

- Sanzioni pecuniarie e calcolo delle quote; sanzioni interdittive fino alla confisca; pubblicazione della sentenza; misure cautelari: questioni aperte; concorso nel reato (il caso delle SGR); questioni di giurisdizione: principio del “ne bis in idem” processuale

• Dott. Marcello Tarabusi - Dottore Commercialista e Avvocato in Bologna

- La continuità aziendale volta alla gara di vendita del compendio aziendale: poteri deliberativi della procedura concorsuale e necessarie autorizzazioni del Giudice penale

• Avv. Giovanni Marra - Avvocato in Bologna

- Rapporti tra misure cautelari e fallimento: aspetti giuridici e giurisdizionali; problematiche aperte

• Avv. Clemente Grosso - Avvocato in Torino

- Il nuovo falso in bilancio alla luce della sentenza interpretativa della SSUU penali del 27.5.2016 n. 22474 nei modelli di prevenzione con particolare riferimento ai ruoli dell’ODV, del collegio sindacale e degli amministratori

• Dott. Roberto Sollevanti - Professore a contratto nell’Università di Bologna, Dottore Commercialista presso PRICEWATERHOUSECOOPERS

- Rapporti tra ODV, collegio sindacale e società di revisione nell’ambito dei controlli aziendali ed in riferimento ai modelli di compliance

Dimensione: 15,34 MB
Dimensione: 156,59 KB
Dimensione: 14,63 MB
IX. PROCEDURE CONCORSUALI E SALVAGUARDIA DELL’UTILITA’ SOCIALE


IX. PROCEDURE CONCORSUALI
E SALVAGUARDIA DELL’UTILITA’ SOCIALE
In corso di verifica materie gruppo C.3.3 e C.3.4 programma MEF 2017
Formazione Revisori Legali

venerdì 23 febbraio 2018
Sala Conferenze Marco Biagi - Piazza De’ Calderini 2/2 – Bologna




Coordina e modera:
• Dott. Andrea Ferri - Consigliere Delegato alle Commissioni di Studio dell’Area “Giudiziale” dell’ODCEC di Bologna
Relazioni e Relatori:
• Dott. Piero Gnudi - Dottore Commercialista in Bologna
- La convivenza tra la misura di prevenzione e l’amministrazione straordinaria
- La continuità aziendale volta alla gara di vendita del compendio aziendale: poteri deliberativi della procedura concorsuale e necessarie autorizzazioni del Giudice penale
- Il decreto “salva Ilva”: bilanciamento tra tutela della misura di prevenzione e poteri del commissario
- Bonifica delle aeree, salvataggio dei posti di lavoro, tutela della par condicio mediante la miglior valorizzazione del compendio aziendale
- Il disciplinare della gara di vendita
- Il periodo interinale di passaggio alla nuova governance dell’aggiudicatario

• Prof. Federico Fava - Docente di diritto penale nell’Università Trento e Avvocato in Bolzano, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Bolzano
- Principio di prevenzione, principio di precauzione e programmazione del rischio; posizioni di garanzia, delega di funzioni e reati omissivi impropri colposi; la colpa del lavoratore; il diritto vivente nell’interpretazione giurisprudenziale; l’impianto normativo della L. 22/5/2015, n. 68; da Cass. 4675 del 17.5.2006 alla giurisprudenza attuale

• Avv. Simone Zambelli - Avvocato in Bologna
- Le sanzioni: confisca e reati ambientali; l’interpretazione giurisprudenziale; i sistemi di gestione ambientale; la prevenzione con i modelli di corporate compliance

• Avv. Dott. Silvia Zenati - Avvocato, Dottore Commercialista e Revisore legale in Verona - Titolare dello Studio Legale Tributario Zenati - Presidente Associazione Veronese dei Concorsualisti - Commissario Straordinario ex Legge Marzano del Gruppo Tosoni
- La procedura di amministrazione straordinaria ex Legge Marzano con riferimento ad una società di diritto francese in funzionamento: dal COMI all’insolvenza prospettica – la chiusura della procedura di as in capo alla società francese per superamento dell’insolvenza – rapporti tra la procedura primaria italiana e le procedure secondarie francesi di insolvenza ai sensi del Reg.UE 2015/848 : l’apertura di una procedure de sauvegarde – il coordinamento tra tale procedura e quella italiana di as in occasione della cessione delle azioni della società francese da parte della holding in as – rapporti tra gli organi delle diverse procedure

• Avv. Cesare Zaccone - Avvocato in Torino
- Il D.lgs. n. 81/2008 ha fornito una nuova base di riferimento per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Il sistema punitivo abbraccia una vasta gamma di illeciti, che culmina con l’omicidio e le lesioni personali, costantemente in bilico tra responsabilità colposa e responsabilità dolosa.
- La tutela dell’ambiente costituisce uno dei nuclei fondamentali del diritto penale dell’impresa e dell’economia. La disciplina, in gran parte di derivazione comunitaria, appare farraginosa e costantemente sottoposta a modifiche, ed in gran parte travolta dalla sovrapposizione di fonti normative di secondo grado o da singoli provvedimenti autorizzativi. La giurisprudenza interviene in un contesto in cui sanzioni penali e sanzioni amministrative si alternano e si cumulano

RIFORME E NUOVA CULTURA NELLA GESTIONE DELLA CRISI D’IMPRESA


RIFORME E NUOVA CULTURA NELLA
GESTIONE DELLA CRISI D’IMPRESA

venerdì 02 marzo 2018

dalle ore 14.30 alle ore 18.30
(registrazione partecipanti dalle ore 14.15)



Relatori:
Introduzione e saluti istituzionali:
• Dott. Alessandro Bonazzi

Presidente dell’Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti

Contabili di Bologna
• Avv. Giovanni Berti Arnoaldi Veli

Presidente del Consiglio dell´Ordine degli Avvocati di Bologna
Introduce e presiede:
• Pres. Cons. Renato Rordorf

Già Presidente aggiunto della Corte di Cassazione.

Presidente della Commissione ministeriale di riforma
Intervengono:
• Prof.ssa Ilaria Pagni - Ordinario di diritto processuale civile nell’Università di Firenze
-

L’accesso alle procedure
• Dott. Alessandro Solidoro - Consigliere Delegato Area Internazionale CNDCEC
- L’allerta: il punto di vista dell’aziendalista
• Prof. Gianluca Guerrieri -
Ordinario di diritto commerciale nell’Università di Bologna
-

L’allerta: il punto di vista del giurista
• Cons. Giuseppe Dongiacomo - Consigliere della Corte di Cassazione
- Tempestiva emersione della crisi e responsabilità degli organi sociali


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio